Sostenibilità

detox
oeko tex

I feel green!

Non facciamo solo prodotti GREEN, tutta la nostra azienda e il nostro ciclo produttivo è orientato a ridurre gli scarti e a valorizzarne l’utilizzo in produzioni successive. In realtà non siamo solo “verdi”, siamo interamente tricolori!

La nostra produzione è infatti totalmente integrata e realizziamo direttamente ogni fase del ciclo produttivo: tessitura, cucitura, tintoria, tranciatura, fusione, galvanica, assemblaggio e persino la realizzazione di tutti macchinari è Made In Italy, Made by LAMPO dall’inizio alla fine, con la garanzia del rispetto di tutte le normative italiane e europee in materia ambientale, di sicurezza del lavoro e di rispetto dei lavoratori stessi.
Veniteci a visitare, i nostri 400 collaboratori saranno lieti di mostrarvi come nasce una chiusura lampo. Sarà una sorpresa, una scoperta e un’avventura inaspettata nello scoprire i dettagli e le antiche tradizioni accumulate in oltre 130 anni di esperienza.
La Lanfranchi è stata sempre guidata dal desiderio di rispettare l’ambiente e i consumatori e di offrire ai propri clienti prodotti sempre aggiornati e di elevato contenuto tecnico.

  1. I prodotti sono certificati Oeko-Tex da oltre 10 anni e oggi rispettano i requisiti della classe I dello Standard 100, la più restrittiva e relativa ai prodotti destinati ai bambini.
  2. Abbiamo sottoscritto anni fa l’impegno DETOX promosso da Greenpeace.
  3. Recente è l’inaugurazione di un nuovo e avveniristico impianto di galvanica che, pur raddoppiando la capacità produttiva, permette di ridurre del 30% il consumo di acqua e del 35% l’acqua scaricata in fognatura. I fumi sono trattati secondo le BAT (Best Available Techniques) per ottenere missioni conformi ai più alti standard ecologici.
  4. L’impianto di tessitura è equipaggiato da pannelli fotovoltaici con una resa energetica pari a quella necessaria per produrre una lampo lunga più di 150 km, risparmiando più di 23 tonnellate di CO2 nell’atmosfera all’anno.
  5. I cataloghi, i biglietti da visita e il materiale pubblicitario è per la maggior parte stampato su carta riciclata.
  6. Il 60% del nylon utilizzato per le chiusure lampo pressofuse viene rigenerato e utilizzato per altre produzioni.
  7. Per non pregiudicare la qualità dei cursori, delle alette e dei componenti, viene utilizzata soltanto zama di prima fusione, tuttavia tutti gli scarti di lavorazione in zinco vengono conferiti ad aziende che la riciclano per prodotti meno esigenti dal punto di vista qualitativo.
    Da ricordare che l’inquinamento ed i gas dell’effetto serra sono minimizzati con la pressocolata dello zinco in quanto ci sono trascurabili emissioni. Molto minore consumo energetico rispetto a processi manifatturieri comparabili ed alternativi, non sono richiesti gas di copertura nocivi all’ambiente e qualsiasi scarto di processo è riciclabile.
  1. Anche tutti gli scarti dei dentini in ottone vengono ricuperati e conferiti ad aziende che provvedono al loro riciclo.
  2. Gli scarti della tessitura vengono ceduti a cascamifici perché utilizzino le fibre per la produzione di stracci e canovacci.
  3. Gli oli esausti, i toner e le apparecchiature elettroniche vengono opportunamente stoccate e gestite solo tramite intermediari specializzati e di alta riconoscibilità.
  4. Tutti gli scarti di produzione sono separati e smaltiti a società dedite alla loro valorizzazione, come, per esempio, legno e plastica.
  5. Tutti gli imballi sono marchiati RESY, ovvero realizzati con cartone riciclato e riciclabile al 100%.
  6. L’illuminazione dei reparti produttivi e amministrativi è stata in gran parte sostituita con sistemi innovativi e a basso consumo energetico (LED).
  7. Gli edifici sono stati dotati delle più moderne tecnologie di coibentazione termica (cappotti isolanti, serramenti basso emissivi e coperture isolanti) per minimizzare i consumi energetici e le emissioni per la climatizzazione invernale e estiva. Tutti gli edifici sono anche privi di coperture in fibrocemento pericolose per l’uomo e l’ambiente.
  8. Gli impianti di riscaldamento sono stati aggiornati con le più moderne e efficienti caldaie a condensazione.